L’inaugurazione del CMS: festa e scoperta

capi tradizionali
Difficile dire cosa è stata la cerimonia dell’inaugurazione, difficile trasmetterne l’emozione.
Sotto le 3 “bâches” (tendoni) erano installati 300 invitati e intorno una folla di bambini del quartiere.

Il palco coperto costruito la mattina, sulla gettata di cemento antistante il centro (colata il giorno prima) era il fulcro del programma.

Con nostra sorpresa le autorità erano tutte presenti, malgrado fossimo al primo giorno di campagna elettorale.

In prima fila, sulle poltrone rosse, erano allineati il Dr Mabri ministro della pianificazione e dello sviluppo che è anche il presidente della regione, Il Nunzio apostolico Mons. Joseph Spiteri e il vescovo di Man Mons. Bebi Gaspard, il prefetto (che qui rappresenta il presidente), il sindaco, l’ex ministro dell’istruzione, il direttore regionale della sanità, la tv ivoriana, le radio e i giornali…

Carlo coi big

Il clima era di festa grazie anche alle prestazioni della compagnia di danza tradizionale Tro Afrique.

Dopo la presentazione dell’evento e degli invitati da parte di Gueu Urbain, ottimo presentatore, la tradizione voleva i capi tradizionali facessero una “libazione”: una cerimonia nella quale, in lingua locale, il popolo assegnava ai Focolari la terra degli avi per il centro medico e lo benediceva. E’ stato un momento toccante al quale anche il sindaco ha preso parte.

libation

Il primo intervento era di Vitòria e Bertin i responsabili del Movimento in Africa dell’Ovest, che hanno parlato della fraternità come la molla di tutto quello che si fa sul nome Focolari e hanno collocato il CMS nell’ambito della cittadella “Mariapoli Victoria”.

Nel suo discorso il Dott. Carlo, direttore del CMS, ha tracciato la storia di questi 13 anni di attività fino al sogno di costruire questa nuova struttura e dell’intervento della Provvidenza che ha permesso di finanziarlo. Dopo aver detto perché un nuovo centro e quali novità porta, ha sollecitato la reciprocità della gente e dell’amministrazione con alcune richieste precise.

ministre01

Il ministro, che aveva il tempo contato, ha desiderato intervenire subito e ha fatto alcune promesse importanti: l’illuminazione pubblica, la strada asfaltata, la fornitura gratuita di farmaci per un milione di CFA.

Applaudita la presentazione del centro nutrizionale e del suo personale fatta da Bintou, donna mussulmana, che ne è all’origine con Margrit (la direttrice, infermiera).

Toccante la testimonianza di Mathieu che ha raccontato la storia del piccolo Daniel e del suo intervento al cuore in Italia, grazie al CMS.

Il tempo stringeva e cominciava a fare buio: si è proceduto al discorso, molto incoraggiante, del Nunzio che ha poi tagliato il nastro inaugurale e dato la benedizione ai nuovi locali.

Una vera folla poi si è riversata all’interno del centro, ansiosa di visitarlo.

La serata si è conclusa con un rinfresco offerto a tutti i presenti.

Non ci sono parole per descrivere l’emozione e la gioia: ci sentiamo sostenuti in pieno dalla gente e dalle autorità (che hanno dichiarato di volersi curare da noi).

Ma l’evento aveva anche un respiro internazionale grazie ai mille messaggi di sostegno ricevuti. La manifestazione era in diretta attraverso una pagina Facebook con foto e commenti. Una grossa partecipazione quindi, coronata dal messaggio della presidente dei Focolari, Maria Voce, che ha augurato che il centro sia uno strumento per la diffusione della fraternità.

Gli amici di Ifeelgood.it hanno voluto far conoscere l’inaugurazione e lanciare un tam-tam per sostenere il centro medico: li ringraziamo di cuore!

Lunedì riprendiamo il lavoro, le visite ai pazienti che immaginiamo saranno numerosi: dopo le cerimonie che ci hanno dato un nuovo slancio e una nuova coscienza del nostro compito, il servizio ai malati riprende. E’ questa in fondo la cosa che più conta.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>